Martedi 16 Luglio 2019 - Scopri le ultime notizie »
 
23
GEN
2015

Gara spettacolare

VOLLEY - Gli Sharks di Pomezia hanno battuto il KK Eur




Sharks: Benazzi, Romagnoli, Tolve, Castellazzi, De Angelis, Navisse, Millimaci(L), Nardi, Ricci, Russo, Rispoli, Miconi  All. Orfino Dirig. Acc. Servadio
Arbitro: MICALI di Latina
Gara spettacolare a Fonte Laurentina tra il KK Eur, che aveva perso solo due gare, e gli Sharks di Pomezia che venivano da un mini ciclo di due vittorie consecutive. Coach Orfino parte con Benazzi in regia, Miconi da posto 2, Castellazzi e De Angelis al centro, le bande Russo e Ricci e libero Millimaci. Iniziano bene le pometine per 3 a 0 ma si fanno rimontare immediatamente dalla romane che a meta’ set mettono la freccia per lasciare a quota 14 le ospiti che mollano nel finale, sbagliando posizione in campo in difesa e atteggiamento mentale alla partita. Subentra anche Tolve in cabina di regia su Benazzi. Poco gioco offerto dalla squadra pometina che al cambio di campo subisce dal suo allenatore la giusta scossa. Nel secondo set infatti, Castellazzi e compagne, iniziano a giocare in maniera compatta e aggressiva dimostrando lucidita’ mentale e vigore fisico, con azioni anche molto lunghe, apprezzate da tutti i presenti. Buonissima come sempre la verve e presenza di Matilde Miconi che oltre alla solita ottima prova davanti, ha offerto una positiva prestazione in difesa, dopo una settimana in cui ha lavorato soprattutto su quello. Ottima la prova anche di Giorgia Russo, poco appariscente ma giocatrice di livello e sicurezza in difesa e ricezione assieme a Millimaci e Ricci, che cresceranno durante la partita. Brave Castellazzi e De Angelis in battuta ma anche a essere duttili in difesa oltre che dimostrare grande sacrificio a muro. Ricci sfrutta centimetri e potenza per stroncare la difesa del KK che pensava di poterla mettere in crisi in ricezione, cosa che invece viene molto limitata. Sul 1 a 1, il KK Eur non ci sta e inizia nuovamente a pungere con le sue bocche di fuoco con la difesa degli Sharks che vacilla ogni tanto mentre coach Orfino chiede piu precisione e migliori piazzamenti a muro e difesa. Purtroppo per un niente il set prende direzione KK che si porta sul 2 a 1 pregustando di infierire nel quarto periodo. La squadra pometina pero’, rinfrancata e rinvigorita gioca un set monstre con Benazzi che inizia a smistare con intelligenza ogni pallone, con le difese di tutte le effettive che riescono a tenere vive tutte le palle scagliate dalle romane. Sale poi la percentuale in ricezione di Ricci con Russo e Millimaci che mantengono il trend gia molto positivo e permettono pertanto a Miconi, Castellazzi e De Angelis di poter offrire una buona prestazione davanti. Sul 2 pari e grande soddisfazione in casa Pomezia, la squadra degli squali pero’ non si accontenta e inizia un tie break da protagonista con tutta la squadra che gioca in versione 110% e va al cambio di campo in vantaggio 8 a 2. Il set e’ sempre saldamente nelle mani di Miconi e compagne ma sul 14 a 11 per gli Sharks accade di tutto con Alice Ricci beccata in fallo di piede in battuta e sul 14 a 13 infortunio a Matilde Miconi, autentica spina nel fianco delle romane, che deve lasciare il campo alla classe 99 Benedetta Nardi. La palla scotta e sull’attacco del forte martello del KK, Nardi a muro mette pressione all’attaccante stessa con Millimaci in grande spolvero che difende e con una genialata di Benazzi che con un palleggio teso e lungo chiude set e gara regalando due punti meritati e terza vittoria consecutiva agli Sharks. A fine gara parla coach Orfino: “Gara meravigliosa per merito delle mie ragazze che lavorano a bestia durante la settimana, pur se siamo spesso in difficolta’. Per me e’ importante avere una continuita’ in battuta e oggi le ragazze sono state brave sia nella quantita’ che nella qualita’ cercando il loro libero come avevo chiesto, in ricezione. Brave tutte, grande sacrificio, a muro, in attacco e in difesa. Peccato l’infortunio a Matilde Miconi che speriamo di rimettere in piedi per sabato. Brave tutte ripeto, chi ha giocato e chi no, a me servono tutte perche’ siamo una squadra, un grande gruppo e alle mie atlete dico solo grazie per il miracolo che stiamo facendo. Quindi questa terza vittoria di fila la dedico soprattutto alla squadra, che se lo merita”.